La finestra cieca e la finestra ignota: il coaching e la grafologia a beneficio dell’apertura

/, coachingumanistico, finestrediJohari, grafologia, ricerca, scrivere/La finestra cieca e la finestra ignota: il coaching e la grafologia a beneficio dell’apertura

Le quattro finestre dell’esistenza

Ci sono cose di noi che sappiamo, vediamo, conosciamo.

Se le sappiamo noi e le sanno pure gli altri, sono la nostra finestra aperta.

La finestra aperta.

Ci sono poi quelle cose che di noi che sappiamo, vediamo, conosciamo ma che scegliamo di tenere per noi, di nascondere. La finestra segreta.

La finestra segreta.

Fin qui, tutto bene.

C’è tutto un altro mondo che ci appartiene al quale è più difficile avere accesso: la finestra cieca e quella ignota. La finestra cieca è quella parte di noi che non vediamo e non conosciamo, ma che forse gli altri ci possono restituire perché loro la vedono. Solitamente non ci piace o ci è difficile accettarla, nel bene e nel male. Quante volte ti sei sentito dire cose di te che ti sembrano assurde? È capitato a tutti.

La fnestra cieca.

Se a restituire i tuoi punti di forza è un esperto, come accade in un percorso di Coaching Umanistico, è possibile pian piano integrarli e farli tuoi. La tua finestra cieca sarà sempre più piccola fino a scomparire. Amplierai la tua visione sul mondo, sul tuo innznitutto e poi su quelli degli altri, ingrandirai la tua finestra aperta facendo spazio e luce anche a ciò che di te non ami particolarmente.

 

Esiste poi una parte inacessibile a chiunque, al sé e all’altro: è la finestra ignota. Per sapere cosa c’è lì dietro esistono diversi strumenti di indagine; uno di essi è la grafologia.  La grafologia decodifica i messaggi dell’anima attraverso il tratto grafologico, secondo un metodo preciso e rigoroso che racchiude in sé tratti della personalità più o meno stabili inaccessibili al dialogo e alla consapevolezza umana.

La finestra ignota.

Un progetto di ricerca sperimentale integrato tra Coaching Umanistico e Grafologia

Il progetto che con la Dott.ssa Rusciadelli, docente e esperta di grafologia, abbiamo costruito e stiamo implementando, vuole fornire al cliente del Coaching uno strumento in più di verifica e conoscenza delle proprie caratteristiche umane da allenare e agire, per una vita più autentica e ricca di senso.

In collaborazione con l’esperta grafologa, il progetto fornirà allo stesso tempo un insieme di dati utili per meglio comprendere come i due metodi possano integrarsi e arricchirsi vicendevolmente.

 

OBIETTIVI

  1. fornire ai clienti che scelgono il Coaching Umanistico una consulenza grafologica di inizio e fine percorso da affiancare ai risultati del percorso in termini di potenzialità caratterizzanti; il cliente potrà avere quindi uno strumento per verificare come la scrittura si sia modificata attraverso il lavoro di allenamento del proprio potenziale;
  2. avere a disposizione dei dati – che verranno trattati rispettando l’anonimato e la privacy – attraverso i quali osservare come le due pratiche di supporto alla crescita del potenziale umano si integrano e arricchiscono vicendevolmente.

 

RISULTATI da raccogliere

Vorremo rispondere alle seguenti domande:

  • – in cosa sono accomunate e in cosa si discostano l’analisi grafologica e le potenzialità rivelate nel dialogo maieutico con il coach a inizio percorso?
  • – in che modo, attraverso il percorso di allenamento del proprio potenziale, cambia la propria scrittura?
  • – cosa ci racconta l’analisi grafologica di questo cambiamento?
  • – in cosa sono accomunate e in cosa si discostano l’analisi grafologica e i risultati di fine percorso oservati nel dialogo di coaching a fine percorso?

 

Destinatari

  1. soggetti adulti che hanno il desiderio di seguire un percorso di coaching umanistico (ricerca e allenamento del proprio potenziale),
  2. – soggetti adulti inseriti in gruppi di lavoro, per i quali il desiderio di crescita è duplice, a livello individuale e di gruppo.

Condizioni progettuali

Per i percorsi individuali è necessario che:

  • – i soggetti aderenti seguano un percorso di almeno 10 incontri
  • – le dieci sessioni vorranno essere svolte in un arco di tempo non superiore a 16 settimane
  • – i soggetti lascino del materiale scritto a inizio e fine percorso che verrà consegnato all’esperta in grafologia.

Per i percorsi destinati ai gruppi è necessario che:

  • – i soggetti aderenti seguano il percorso strutturato tipico degli interventi in gruppo (7 incontri di cui 4 individuali e 3 in gruppo)
  • – gli interventi vorranno essere svolti in un arco di tempo non superiore a 10 settimane
  • – i soggetti lascino del materiale scritto a inizio e fine percorso che verrà consegnato all’esperta in grafologia.

 

METODI

Laboratorio Zanzara (Gianluca Cannizzo), Torino. Ora anche nel mio studio 🙂

Coaching Umanistico: il coaching umanistico è un metodo di scoperta e allenamento delle pontezialità umane (Vedi: Character Strengths and Virtues. Seligman e Peterson. Oxford Uni Press 2004.). Individuare le proprie potenzialità caratteriali ha lo scopo di vivere una vita più autentica e allineata col proprio essere, migliorare la qualità delle relazioni, individuare azioni e raggiugnere obiettivi con piacevolezza e rinnovato senso del fare.

Grafologia: La grafologia è una disciplina scientifica che permette di individuare alcune caratteristiche della persona attraverso l’analisi della attività grafica spontanea. La grafologa esamina la scrittura, così come i disegni e gli scarabocchi nel caso dei bambini, e decodifica potenzialità espresse e non espresse,  disagi e caratteristiche intellettuali ed emotive.

2020-01-17T17:29:28+01:00